BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALTA VELOCITA’/ Sciarrone (Ntv): con noi prezzi diversi e concorrenza a Trenitalia

Pubblicazione:lunedì 14 dicembre 2009

Alta_Velocit%C3%A0_NtvR375_22dic08.jpg (Foto)

Da ieri è possibile viaggiare in treno da Milano a Roma in meno di 3 ore. Questo grazie ai nuovi collegamenti dell’Alta velocità che ha aperto i battenti anche sulla Napoli-Roma, la Napoli-Milano, la Firenze-Bologna, la Firenze-Milano, la Roma-Torino, la Milano-Torino, la Roma-Bari, la Roma-Verona, la Roma-Venezia e la Roma-Lamezia Terme. Una grande novità dunque.

Ma un’altra arriverà a metà del 2011, quando cominceranno a viaggiare i treni di Nuovo Trasporto Viaggiatori (Ntv), il primo operatore privato nell’Alta velocità ferroviaria d’Europa. Per capire come cambierà allora il mercato abbiamo interpellato Giuseppe Sciarrone, amministratore delegato di Ntv.

 

Ingegner Sciarrone, perché avete deciso di investire nei trasporti su Alta velocità ferroviaria?

 

Perché pensiamo che, per ragioni economiche e ambientali, questo sia il mezzo di trasporto del futuro e perché crediamo fermamente nella concorrenza. L’infrastruttura AV, ormai praticamente completata, offre al Paese una grandissima opportunità di sviluppo e modifica letteralmente il territorio mettendo in connessione i centri abitati in tempi molto brevi. Le possibilità economiche e sociali sono grandissime e noi intendiamo contribuire a questa rivoluzione valorizzando al massimo l’investimento fatto dallo Stato per la realizzazione di questa infrastruttura.

 

Su quali tratte opererete? E da quando?

 

Inizieremo il servizio commerciale a metà 2011. Per arrivare puntuali a questo appuntamento stiamo lavorando molto intensamente all’organico aziendale, alla struttura sul territorio e alla realizzazione dei treni. Serviremo le direttrici Torino-Milano-Bologna-Firenze-Roma-Napoli-Salerno; la Roma-Firenze-Bologna-Venezia e la Roma-Bari, per un totale di 54 viaggi al giorno.

 

Cosa vi differenzierà dal servizio di Trenitalia?

 

Innanzitutto i treni. I nostri Italo saranno tutti Agv di ultimissima generazione; si tratta del più evoluto treno ad Alta Velocità mai prodotto da Alstom, leader mondiale del settore. Il treno adotta soluzioni ingegneristiche innovative che garantiscono prestazioni eccezionali per velocità, comfort e rispetto dell’ambiente. Saremo i primi al mondo a utilizzare l’Agv e questo rappresenta un vantaggio competitivo notevole. Gli interni del treno sono affidati a Italdesign Giugiaro che sta lavorando ad ambienti molto belli e confortevoli all’insegna del Made in Italy.

 

A quanto ammontano i vostri investimenti? In quanto tempo prevedete di realizzare utili?

 

L’investimento complessivo ammonta a un miliardo. E prevediamo di raggiungere il break-even dopo tre anni dall’inizio del servizio.

 

L’Alta Velocità ferroviaria è ormai un competitor del trasporto aereo interno (in particolare di Alitalia). Pensate di dare del filo da torcere anche sulla clientela business?

 

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
15/12/2009 - QUALCHE DOMANDA ULTERIORE (Noveseinove Daniele)

1) Perché anziché seguire Trenitalia nella demenziale strategia romanocentrica, al di là della dorsale AV To-Mi-Bo-Fi-Rm-Na-Sa, non prevedete collegamenti per esempio To/Ge-Mi-Vr-Ve oppure, To-Mi-Bo-An-dorsale adriatica? 2) Perché nessun colllegamento itnernazionale? 3) A proposito di separazione tra infrastruttura e servizi, direbbe la stessa cosa di Telecomitalia oppure dell'incesto di benetton CAI-Alitalia-Aeroporti piuttosto che Autostrade-Autogrill? 4)A propostito di "credere fermamente nella concorrenza", come mai nei paesi in cui c'è la concorrenza sulle ferrovie i servizi fanno più schifo di quando c'è solo lo Stato? 5) E, sempre sulla fede nella concorrenza, anche il vostro socio SNCF la pensa nello stesso modo, o forse intravede qualche asimmetria tra Italia e Francia? 6) Una domanda per l'intervistatore... perché non fate interviste meno "sdraiate"? Cordiali saluti