BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BORSA/ Indicazioni e analisi tecnica dei mercati al 7 dicembre 2009

Pubblicazione:lunedì 7 dicembre 2009

Orso_Toro_ManagerR375.jpg (Foto)

La settimana borsistica scorsa si è svolta senza nessuno scossone, unica nota di rilievo è che la volatilità continua a scendere. Dopo gli eccessi di fine anno scorso e il grande rally degli ultimi mesi, nelle ultime settimane l’indice Standard and Poor’s 500 si sta stabilizzando su questi livelli.

 

In particolare, la giornata di venerdì è stata caratterizzata in partenza da un rialzo a seguito dell’ottima notizia arrivata da Oltreoceano: nel mese di novembre le aziende Usa hanno tagliato soltanto 11 mila posti di lavoro contro i 125 mila previsti dal consensus. Bene! Meno disoccupati uguale a più reddito e quindi più consumi, più risparmio, e di conseguenza, più investimenti. In teoria! Vedremo se sarà poi davvero così, la stagione dello shopping natalizio sta arrivando al culmine…

 

Intanto Bank of America fa sapere di aver pianificato di raccogliere 20 miliardi di capitale dai propri investitori attraverso la vendita di azioni privilegiate, potendo restituire i 45 miliardi che il Tesoro Usa aveva concesso con il piano Tarp (ora rimane soltanto Citigroup a doverlo fare).

 

La fiducia nel sistema bancario è pertanto ritornata a livelli accettabili e questo lo dimostra anche il sostegno che gli investitori hanno apportato ai titoli finanziari. Si veda per esempio l’exchange-traded fund XLF, che replica l’andamento del settore finanziario, negli ultimi nove mesi è risalito del 150%. Ovviamente il suo valore è ancora molto lontano dalle quotazioni di due anni fa, si veda la stessa Bank of America, il titolo a fine 2005 quotava 55 dollari, ora soltanto 16. Consoliamoci, soltanto dieci mesi fa era arrivato a due dollari e mezzo!

 

CONTINUA LA LETTURA DELL'ARTICOLO, CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
07/12/2009 - Chiarissimo il video (Gianni Grandi)

Davvero molto utile come idea! Effettivamente il movimento blando delle ultime tre settimane è dovuto al raggiungimento della trendline e all'indecisione che ne deriva sulla direzione futura dei mercati.

 
07/12/2009 - mercati indecisi (ciccio boni)

Vedremo questa settimana come reagiranno i mercati, e se la famosa trendline che ha evidenziato Spataro verrà confermata o no. Con il video è piu' chiaro.