BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VOLI ALITALIA/ A maggio e giugno in calo i passeggeri, il dato peggiore dalla crisi

La compagnia di bandiera ha imbarcato in maggio poco meno di due milioni di passeggeri rispetto a poco più di 4 milioni di posti offerti

Aerei - Calo dell'8,3% del traffico passeggeri a maggio, il peggior dato dalla recessione ad oggi. Lo rende noto l'Aea (l'associazione delle compagnie aeree europee) annunciando che per giugno i dati preliminari sembrano leggermente migliori. In maggio, in Estremo Oriente il traffico diminuito del 9,8%, nel Nord Atlantico dell'8,8% e in Europa del 7,9%. Il dato di maggio risulta il peggiore del 2009 rispetto al 2008 "tenendo conto - spiega Aea - che le variazioni di Pasqua hanno artificialmente abbassato il dato di marzo che risultato -9,1% in quanto le festività di Pasqua nel 2008 sono state in marzo e nel 2009 in aprile".

I vettori, spiega l'Aea, sono riusciti ad aumentare il ritmo della riduzione di capacit,à che in maggio stata del 5,3% in meno rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Anche se questa diminuzione ha significato in qualche modo una perdita di traffico, ha attenuato la diminuzione del fattore di carico, che in maggio si attestato a -2,4 punti, pari al 73,2%. Anche per il cargo maggio stato catastrofico, con una riduzione del trasporto merci del 19,8%. Parecchie compagnie aeree associate all'Aea hanno visto un taglio dei volumi di carico di un terzo o più.

I dati preliminari per il mese di giugno, sulla base di relazioni settimanali, sono solo leggermente meno neri. Nella prima metà del mese, rende noto l'Aea, il calo stato del 7,5% mentre nella seconda metà di circa il 5,5%. Verso la fine di giugno, ci sono stati segnali secondo cui i fattori di carico sulle rotte europee e del Nord Atlantico si sarebbero stabilizzati, sebbene il mercato dell'Estremo Oriente resti molto debole.

 

In calo anche Alitalia -  Alitalia ha imbarcato in maggio poco meno di due milioni di passeggeri (1.987.100) rispetto a poco pi di 4 milioni di posti offerti (4.083.500) realizzando un load factor (coefficiente occupazione posti, cioè passeggeri trasportati/posti offerti) del 62,8%. E' quanto emerge dal rapporto mensile dell'Aea (associazione che raggruppa 33 compagnie aeree europee). In totale, le 29 compagnie aeree sulle quali l'associazione ha stilato la statistica hanno imbarcato 28.253.900 passeggeri rispetto ad una capacit àofferta di 84.282.800 posti e un load factor medio del 73,2%. Rispetto al maggio 2008, c'èstata una variazione negativa dell'8,7% di passeggeri imbarcati e dell'8,3% del traffico in generale a fronte di una riduzione dei posti offerti del 5,3%.

Da gennaio a maggio 2009, ha imbarcato 7.737.400 passeggeri, offrendo 16.849.100 posti per un load factor del 57,4%. In totale, i 29 vettori hanno trasportato 126.682.600 passeggeri, offrendo 399.957.400 posti per un load factor medio del 72,2%. Rispetto ai primi cinque mesi del 2008, c'è stato per le 29 compagnie un calo del 9,5% di passeggeri, con una riduzione del traffico del 7,4% e della capacità offerta del 4,5%.

© Riproduzione Riservata.