BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SALONE DI GENOVA/ Pronti a cogliere la ripresa dalla crisi

Pubblicazione:mercoledì 22 luglio 2009

La nautica si prepara a cogliere i primi segnali di ripresa economica. Lo dimostrano i numeri del salone internazionale di Genova, in programma dal 3 all'11 ottobre alla Fiera del mare: 1.450 espositori, il 37% dei quali esteri, 2.400 barche, di cui 550 nuovi modelli. A conferma del ruolo anti-crisi che il settore si appresta a vivere, dopo un anno di crescita vicina allo zero (3,8 miliardi di fatturato nel 2008, +0,5% sul 2007), sara' un evento che non ha precedenti nella storia della rassegna: ad aprire il salone, il 3 ottobre, sara' per la prima volta un'assemblea generale della nautica, con la partecipazione annunciata del presidente del consiglio e di dieci ministri (infrastrutture e trasporti, sviluppo economico, economia e finanze, welfare, difesa, istruzione universita' e ricerca, turismo, ambiente, semplificazione normativa, affari regionali). Le principali novita' della rassegna sono state illustrate stamani in una conferenza stampa a Milano, dal presidente di Ucina (Unione cantieri nautici) Anton Francesco Albertoni affiancato dalla neodirettrice dell'associazione Marina Stella, e dall'amministratore delegato di Fiera spa Roberto Urbani. Sul piano strutturale, la 49ma edizione del salone vedra' affinata la parte in acqua (oltre 110 mila metri quadrati) del nuovo padiglione B fronte mare firmato da Jean Nouvel, gia' utilizzato nell'edizione scorsa, ma quest'anno ultimato nelle rifiniture con i controsoffitti riflettenti esterni ed interni e l'insieme delle dotazioni impiantistiche e di servizio. La struttura nella sua versione completa sara' inaugurata il 2 ottobre alla presenza del suo progettista. Il collegamento diretto tra la Nuova Darsena, Marina uno e la Darsena di Ponente, dedicata alla vela, portano a quasi nove chilometri la lunghezza totale dei perscorsi sul mare. Ucina e Fiera di Genova hanno peraltro sottoscritto un accordo per la costituzione, che dovrebbe à con lo scopo di promuovere lo svilupo e l'infrastrutturazione della nuova darsena, indispensabile risorsa per il salone. Oltre che vetrina del settore per operatori, diportisti ed amanti del mare, il salone si conferma anche quest'anno occasione di confronto sulle tematiche della nautica, con una serie di convegni che spazieranno dal turismo alle nuove geografie del made in Italy, dalla politica Ue per il Mediterraneo all'ambiente. Un fitto programma di attivita' collaterali offrira' poi al pubblico la possibilita' di conoscere la nautica ed il mare.

 

(Cristina Re)



© Riproduzione Riservata.