BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALITALIA/ Sul compleanno cala lo spettro degli "aiutini"

Pubblicazione:venerdì 15 gennaio 2010

alitalia_nastro_rossoR375_20ago08.jpg (Foto)

Onore quindi alla dirigenza, che rispetto alle gestioni passate sta migliorando la situazione, affinando gli ingaggi ed evitando gli sprechi (in questo senso sembra azzeccata l’idea di rimandare, magari a primavera quando i passeggeri hanno più voglia di volare, il debutto del brand AirOne come low fare). Ma nel sistema c’è evidentemente qualcosa che non va. E come succede nel calcio vero, è difficile che chi gode di un vantaggio poco sportivo sugli avversari lo riconosca apertamente. Ed è su questo punto che va il mio voto negativo a Colaninno e soci.

 

E se fossi uno dei patrioti intento a spegnere la candelina sulla torta di Alitalia esprimerei il desiderio di vincere la Champions League. Anche per far sì che valga il motto “squadra che vince non si cambia” e poter lasciar così nell’angolo i soci francesi. Altrimenti l’unico detto che risuonerà sarà il “portoghese” zeru tituli.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
15/01/2010 - fuor di metafora... (fabio scaccia)

...la lista degli aiutini è lunghissima e inizia proprio il 13 gennaio 2009 con la concessione del COA ad alitalia- cai da parte di zio vito. Come lo chiama il capo, cioè berlusconi.La realtà è che il quarto quadrimestre era la prova del nove e i caimani l'hanno miseramente fallita.Dopo 12 mesi non si può più parlare di rodaggio. Parola comunque ridicola, perchè alitalia-cai tutto è,tranne che una start-up.Con più di 40 milioni di euro di perdite nel trimestre ottobre-dicembre 2009, il progetto cai è fallito.Il 2010 sarà bellissimo: vedere passare il cadavere di alitalia-cai sulle acque del biondo tevere, disteso su una sdraio e rallegrato dalla lettura di "tre uomini in barca (meglio tacere del cane)", di Jerome K. Jerome.Quando si dice che il tempo è galantuomo....

 
15/01/2010 - E la Figc? (Giorgio Allegri)

Il vero scandalo è che quella che sarebbe la Figc (lo Stato) ha studiato questa regola ad hoc per far vincere Alitalia. Altro che Calciopoli!