BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Dall’Islanda alla Grecia, l’Ue rischia di esplodere

Pubblicazione:

Euro_DinamiteR375.jpg

Scusate ma partendo da queste cifre, come faranno a Bruxelles a vendergli la favoletta della protezione garantita dall’euro, soprattutto se questa garanzia comporta il pagamento di 3,8 miliardi di euro a Gran Bretagna e Olanda? In effetti, poi, l’Islanda sarà già in surplus da quest'anno dopo aver toccato un picco di deficit del 25% del Pil: messi male, certo, ma certamente meglio di Irlanda e Lettonia. Per non parlare, ora, della Grecia. E l'Austria, se non risolve in fretta la grana delle esposizioni a Est delle sue banche ormai semi-nazionalizzate, è destinata a fare la stessa fine.

 

La Befana, quindi, ci ha portato finalmente chiarezza da Francoforte. Ma anche un sospetto che sa ogni giorno di più di sentenza: l'Europa che si continua ad allargare, spesso artificialmente, quest'anno rischia l'implosione. O un ridimensionamento di dimensioni sostanziali. Tanto più che oltre alla Grecia, anche Italia, Germania e Francia devono rifinanziare il proprio debito in scadenza quest'anno: ci sarà da ridere, con l'aria che tira sui mercati e le svalutazioni bancarie tedesche alle porte. Ridere. Più che altro piangere.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.