BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

SCENARIO/ Pelanda: quanto costerà all'Italia la "guerra" degli Usa?

Ben Bernanke (Foto Ansa)Ben Bernanke (Foto Ansa)

Washington si sente tradita dagli europei e dalla Cina perché non l'hanno aiutata nella crisi economica. Ai primi e alla seconda chiede di fare più crescita interna e importare più merci americane in modo da riequilibrare il deficit commerciale a danno (ed è vero) dell’America e dei suoi lavoratori. Alla Cina, in particolare, chiede anche di rivalutare velocemente lo yuan che è tenuto sottovalutato da Pechino di almeno il 30% (ma qualcuno stima perfino il 40%) per rendere più competitive le esportazioni cinesi.

 

Ma Berlino, come nazione guida dell’Eurozona in quanto potenza prevalente nella diarchia con la Francia, e Pechino hanno rifiutato adducendo priorità nazionali che rendono impossibile fare quello che chiede l’America. Per questo l’America si è stufata e ha deciso di far crollare il dollaro così di fatto minacciando di indurre recessione e inflazione devastanti in Eurozona e Cina. Il segnale è: l’America non vuole più impoverirsi per fare ricchi gli altri ed è pronta, per disperazione, alla guerra economica per dimostrarlo.

 

www.carlopelanda.com

© Riproduzione Riservata.