BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NELMERITO.COM/ Germania dell’Est e Sud Italia: anche nel nostro Meridione è possibile un “miracolo economico”

Perché nel Sud Italia non si è verificato quel miracolo economico avvenuto nelle regioni della Germania Orientale? Rispondono Mario Lettieri e Paolo Raimondi dalle pagine de nelmerito.com

Operaio_Motore_MotoR400.jpg (Foto)

Perché nel Sud Italia non si è verificato quel miracolo economico avvenuto nelle regioni della Germania Orientale? Rispondono
Mario Lettieri e Paolo Raimondi dalle pagine de nelmerito.com

Mario Lettieri e Paolo Raimondi confrontano, dalla pagine di NelMerito.it, la situazione del nostro Mezzogiorno a quanto accaduto nella Germania dell’Est, in un articolo intitolato “Il Successo della Germania dell’Est. E il nostro Mezzogiorno?”.

Un’analisi che parte dalla considerazione che, senza le opportune misure, la Germania orientale si sarebbe potuta facilmente trovare nella disagiata situazione economica del Sud Italia. Eppure, «in 20 anni il Pil dei 5 Laender orientali (Brandeburgo, Meclenburgo-Pomerania, Sassonia, Sassonia-Anhalt, Turingia, ) è aumentato del 200% e partecipa per il 20% a quello nazionale. I redditi privati sono cresciuti del 50%, il livello di produttività ha raggiunto il 72% di quello occidentale». Cos’è successo? Anzitutto, «per arrivare a questi risultati sono stati trasferiti e investiti oltre 1.200 miliardi di euro».

Non solo. All’inizio le condizioni non sembrano favorevoli. «Dopo la parità tra il marco di Pankov e quello di Bonn», «i prezzi dei prodotti industriali dei nuovi laender aumentarono del 400%». Dopo dieci anni dalla unificazione, la disoccupazione nelle regioni dell’Est era «oltre il 20%» con «un’emigrazione di 2 milioni di persone». I primi passi furono difficili, farraginosi, affidati ad un sistema eccessivamente burocratizzato.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO