BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Una nuova bolla dei mutui scuote gli Usa

Pubblicazione:giovedì 4 febbraio 2010

Casa_DollariR375_20feb09.jpg (Foto)

Daniel Alpert, managing partner della Westwood Capital, banca specializzata in mutui immobiliari, è molto chiaro al riguardo: «Entro la primavera i prezzi delle case, a livello nazionale, crolleranno di un 10% netto». Anche perché si è immesso talmente tanto denaro nel sistema, intervenendo in prima persona con garanzie e tutele mai viste, che i programmi per evitare i pignoramenti - come quello da 75 miliardi voluto proprio da Obama appena insediatosi - hanno visto solo spesi poco meno di 20 milioni effettivi. Troppe le clausole poste dal programma Making Home Affordable, visto che solo 66.500 sottoscrittori, pari 7% di tutti coloro che hanno aderito, hanno completato il processo di rifinanziamento entro il termine di dicembre scorso.

 

Quale ricetta offre Barofsky? Semplice: riformare carrozzoni come Fannie Mae e Freddie Mac e creare un ente di controllo e supervisione sui mutui erogati dalle banche. Altrimenti, una crisi ben peggiore della precedente, è già alle porte. Con la benedizione del governo Usa che ne sta ponendo seriamente le basi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.