BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORSA/ Indicazioni e analisi tecnica dei mercati al 1° marzo 2010

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un aumento della volatilità sui mercati finanziari, dovuta principalmente ai dati che arrivavano dal mercato americano

Orso_Toro_ManagerR375.jpg (Foto)

La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da un aumento della volatilità sui mercati finanziari, dovuta principalmente ai dati che arrivavano dal mercato americano. A tenere banco sono stati i dati sui sussidi di disoccupazione saliti a 496.000 unità, in aumento rispetto alla settimana precedente 474.000 unità (gli analisti si attendevano un dato in diminuzione).

 

Un dato positivo è arrivato dall’aumento degli ordini relativi ai beni durevoli, in aumento del 3% a gennaio. Questa incertezza sullo stato di salute dell’economia americana ed anche delle preoccupazioni che arrivano dalla Grecia, si è rispecchiata dall’andamento dei principali listini.

 

S&P500(1,106.00) e NASDAQ(1,821.00)

Nel lungo periodo entrambi gli indici sono inquadrati in ottica rialzista, lo S&P500 continua il suo movimento all’interno di un canale rialzista nel quale i prezzi stanno testando il supporto dinamico(trendline rialzista),ed il Nasdaq dopo una correzione nell’ultimo mese rimane comunque orientato al rialzo. Gli oscillatori MACD e STOCASTICO ci evidenziano come in quest’ultima fase siamo in presenza di una debolezza del trend. In ottica di breve sia lo S&P500 che il Nasdaq si trovano all’interno di un uptrend confermato dalle MM3 e 20 orientate al rialzo, ma anche da MACD e STOCASTICO.

 

 

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULL’ANALISI TECNICA DEI MERCATI AL 1° MARZO 2010 CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO