BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Draghi e l’Italia sotto attacco di Europa e Gran Bretagna

Pubblicazione:

Draghi_CupoR375.jpg

Il messaggio è chiaro: dieci anni dopo la nascita dell’euro i nodi stanno venendo al pettine. Una comunità finanziaria basata sull’unità valutaria ma senza aver riequilibrato i flussi dell’economia reale rischia di finir vittima delle sue tensioni interne che, con il tempo, hanno accumulato pericolose crepe, pronte a manifestarsi alla prima scossa sui mercati.

 

Attenzione, alla City: cresce la legione dei traders pronti ad approfittare della situazione, soprattutto se Eurolandia sceglierà ancora la linea dura. Esiste un’alternativa al conflitto? Giulio Tremonti, a Bruxelles, ha ripetuto che un’economia votata all’export come quella tedesca è più fragile di quel che non appaia a prima vista. Certo, non si può chiedere alla panzer-economia di rinunciare ai suoi colossi a quattro ruote. Ma un progetto europeo basato su più investimenti e consumi a Sud, a lungo andare, potrebbe esser la medicina giusta anche per la Germania.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
18/03/2010 - TANTI AUGURI! (Alberto Pennati)

Tante volte Il Sussidiario mi ha dato la possibilità di leggere interventi, articoli, commenti molto interessanti, sia su argomenti di attualità ed anche - soprattutto - su tante questioni che difficilmente (per non dire: mai) incontrano interesse dei quotidiani che si reputano di "livello nazionale". Il commento che voglio fare oggi è di ringraziamento per questo impegno, per la possibilità di riportare dei commenti, con l'augurio a Voi di trovare sempre più lettori e di sentirsi soddisfatti ed apprezzati dagli stessi. Continuate a farci sentire la vostra "voce"!!!