BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRADING/ Il rally delle Borse continuerà ancora?

Pubblicazione:

brokersorridente_R375x255_13ott08.jpg

Le considerazioni da fare sono molteplici, sia sotto l’aspetto tecnico ma anche macroeconomico: quanto il crollo dell’autunno 2008 è stato caratterizzato da motivi reali e in che percentuale invece, dal panic selling, ovvero dall’emotività dei traders e dalla paura del momento? Il rally che è in corso da 12 mesi ci fa capire che protagonista del crollo è stata la paura degli operatori e la seguente euforia ha fatto ridecollare le quotazioni (certo, importantissima la politica della Fed che ha immesso una grande liquidità nel sistema tramite strumenti creati ad hoc).

 

Logicamente, i mercati finanziari si muovono a seconda dell’andamento dell’economia reale, di certo non si può dire che rispetto ad un anno fa la situazione macro sia così migliorata, è certo però che la paura di un crollo sistemico non è ai livelli dell’autunno 2008, la volatilità delle quotazioni quindi è notevolmente diminuita anche se è ancora più alta rispetto ai livelli del periodo 2003-2007.

 

Stefano Gianti, s.gianti@cmcmarkets.com

 

Ilsussidiario.net non fornisce servizi di consulenza finanziaria, né quanto ivi pubblicato può in alcun modo costituire sollecitazione all'investimento rivolta al pubblico.
Le informazioni e gli articoli pubblicati hanno unicamente lo scopo di contribuire a una cultura complessiva sui mercati finanziari e di fornire materiali per una riflessione, senza nessuna diretta implicazione operativa. L'utilizzo dei dati e delle informazioni come supporto, diretto o indiretto, di scelte di operazioni di investimento rimane pertanto a completo rischio di chi opera.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
20/03/2010 - Lateralità (Gianni Grandi)

Sì, in effetti sento spesso parlare la gente dicendo che la borsa è troppo volatile. In realtà non è così vero, le quotazioni si stanno muovendo in un range (logicamente di molti punti, visto che si tratta di un periodo di circa 5 mesi). Sopra i 25000 sull'indice italiano riparte il rally