BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BORSA/ Indicazioni e analisi tecnica dei mercati al 29 marzo 2010

La settimana borsistica sui mercati finanziari è stata condizionata da diversi dati macro provenienti sia dagli Stati Uniti che dall’Europa

Orso_Toro_ManagerR375.jpg(Foto)

La settimana borsistica sui mercati finanziari è stata condizionata da diversi dati macro provenienti sia dagli Stati Uniti che dall’Europa. I dati giunti dal mercato del lavoro americano, con le richieste di sussidi alla disoccupazione scese nell'ultima settimana a 442.000 unità, in misura superiore alle 450.000 unità attese, le parole del governatore della Federal Reserve Ben Bernanke il quale ha ribadito che i tassi d'interesse resteranno bassi ancora per lungo tempo, l'apprezzamento del dollaro, favorito dalle dichiarazioni del presidente della Banca centrale europea Jean Claude Trichet, che ha espresso un parere negativo su un eventuale intervento del Fondo monetario internazionale per la risoluzione della crisi greca, unito al debole andamento dell'asta di bonds statunitensi hanno innescato le vendite nelle ultime sedute di contrattazione.

 

S&P500

Nel lungo periodo il listino è ancora inquadrato in un ottica rialzista, ma osservando attentamente possiamo notare una fase di indebolimento del MACD confermata da divergenza con i prezzi. Ricordiamo anche che una volatilità storica in discesa (minimi di agosto 2008), conferma appunto la presenza del trend, solitamente infatti la volatilità sale se i prezzi scendono e viceversa. Nel breve periodo è ancora più chiara la fase di debolezza dovuta sicuramente alle prese di beneficio dopo la volata delle ultime tre settimane. Anche in questo caso il MACD e lo stocastico lo confermano. Prossimi obiettivo long area 1,220 con stop a 1,085.

 


 


 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULL’ANALISI TECNICA DEI MERCATI AL 29 MARZO 2010 CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO