BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FT/ Quell’attacco (fantasma) dell’Italia al salvataggio della Grecia

Financial_TimesR375.jpg (Foto)

Tuttavia, ha scritto il Foglio, «il patto franco-tedesco per una Maastricht 2 che sarebbe allo studio di Berlino e Parigi, non trova in linea di principio ostilità al Tesoro, purché non si penalizzino altri paesi. L’Italia, non più Pig ma neppure sufficientemente “strong”, per ora sta dunque in scia, a distanza, di Germania e Francia». E questo sarebbe: Rome attacks Berlin and Paris?

 

Cioè: l’Italia (di Tremonti) non vorrebbe il salvataggio Ue della Merkel e di Sarkozy e chiamerebbe da Washington il “cavaliere bianco” del Fondo monetario, così caro al governatore Bankitalia Mario Draghi, candidato “americano” al vertice Bce? «No, dai, non può funzionare»: ci sbaglieremo, ma dev’essere stato questo il pensiero tardo-serale del central desk di FT. Con il quale (da colleghi) per una volta solidarizziamo totalmente.

 

E comprendiamo che a Londra (per una volta) non ci si gode dalla tribuna stampa lo spettacolo delle monete (l’euro) e dei titoli di Stato degli altri (Spagna, Italia, ecc.) sotto attacco speculativo, normalmente guadagnandoci pure. I guai, stavolta, sono della sterlina. E il Fondo monetario è più probabile che arrivi a Londra che ad Atene. E stavolta i “cattivi” non stanno più sul Vecchio Continente da liberare.

© Riproduzione Riservata.