BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Euro, oro e farmaci: ecco i nuovi obiettivi degli speculatori

Pubblicazione:

Euro_2010R375.jpg

Pensate soltanto che il mercato cinese di apparecchiature mediche cresce del 13,5% l'anno, qualcosa come 15,5 miliardi entro il 2012, mentre quelle dei medicinali toccheranno i 110 miliardi entro due anni contro i 44 miliardi del 2008: lo stima l'unità di brokeraggio di Credit Suisse, gente che di soldi e industrie farmaceutiche ne sa qualcosa. Reale necessità? Per i macchinari e gli ospedali, soprattutto nelle aree rurali, possiamo dire di sì, meno per il mercato farmaceutico in sé: i cinesi, in nome del mercato, stanno per essere occidentalizzati per volontà del governo che non vuole perdere i suoi preziosi partner-investitori.

 

Serviranno anti-depressivi a pioggia dove invece non sono necessari e così via fino a creare potenziali drogati di effetto placebo essenzialmente come in Occidente, un enorme - il più grande del mondo - mercato di potenziali consumatori-ipocondriaci, una vera manna, al pari della bufala della swine flu che ha fatto fare miliardi ai produttori di vaccini, con milioni di dosi stipate nei ministeri dei vari paesi e che mai verranno utilizzate: se volete una dritta per investire, andate sui farmaceutici. E sulle infrastrutture. Ma di questo parleremo in un'altra puntata.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
09/03/2010 - E cosa se ne farà Soros...? (Francesco Giuseppe Pianori)

E cosa se ne farà Soros di tutto quell'oro nel 2012? Comprerà anche la fine del mondo? Mi scappa da ridere sia per Soros sia per la fine del mondo prevista e profetizzata. Nonostante la Grameen Bank dimostri l'assurdità di un'economia basata sulla speculazione, si continua a credere in essa. Io sono convinto che l'Euro salirà ancora fino all'estate e sapete perché: perché tutta la nostra "Economia" è assurda e gli speculatori sperano nelle bombe atomiche iraniane e in una bella guerra planetaria, che nasconda le loro magagne; ma, come è successo in passato, quando è ora di premere quel bottone atomico, il culo si stringe... Non è meglio pensare a lavorare e confidare nella Presenza di Dio, che è molto più che laureato ad Harvard in Economia e Gestione Aziendale? Povero Soros, quando dovrà lasciare il suo oro a qualcun altro!

 
09/03/2010 - tanto per sdrammatizzare... (alessandro giudici)

vista la situazione, sdrammatizziamo almeno con questo ottimo video di alcuni economisti della George Mason University. Geniale (e' sulla home page del sito). "Fear the Boom and Bust" http://econstories.tv/home.html A.