BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ 2. Dopo la Grecia, è la Spagna a far paura all’Europa

Pubblicazione:

Euro_100_colonneR375_26ott08.jpg

«Il nostro impegno, lavoro e agenda non cambieranno», ha detto il vice-direttore dell’istituto, di fatto oggi reggente in pectore. Ne siete sicuri? Qualcuno, là fuori, aveva cominciato a scommettere sulla Polonia europea almeno un mese fa, abbattendo a livelli impressionanti il valore del cds dal picco di febbraio. Cos’era accaduto a febbraio? Scioperi negli ospedali polacchi con rischio di licenziamenti, dato sulla disoccupazione in crescita fino al 2012 e dato sull’inflazione sopra le previsioni degli analisti: insomma, detto tra noi e fuori dai denti, proprio nulla che possa spaventare chi da anni sta sui mercati e “gioca” col debito.

 

A febbraio era stata però resa chiara la volontà del paese di non entrare troppo in fretta nell’euro: appena svanite alcune riserve, con metà governo pronto a trattare e l’economia che pompava, il cds si è sgonfiato come un sufflè venuto male. Mondo, economia e politica girano così, funzionano così. E noi possiamo davvero farci poco. Attenti alla Spagna, nonostante Fitch abbia tentato il blitz sul Portogallo abbassando il rating, è Madrid a dover avere paura. E farci paura.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.