BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORSA/ Indicazioni e analisi tecnica dei mercati al 10 maggio 2010

Difficile capire cosa sia realmente successo il 6 maggio, anche se facciamo fatica a credere ad un errore umano dietro il crollo dei listini

Orso_Toro_ManagerR375.jpg (Foto)

Difficile capire cosa sia realmente successo il 6 maggio, anche se facciamo fatica a credere ad un errore umano dietro il crollo dei listini che hanno permesso di raggiungere una flessione vicina al 10%. Come dicevamo già settimana scorsa, la globalizzazione dei mercati finanziari, cosa che tutti abbiamo rincorso negli anni ’90, ci ha portato a un sistema di “vasi comunicanti” tra i principali mercati finanziari.

Se dieci anni fa i mercati europei e soprattutto quello italiano veniva fortemente influenzato da quello americano, oggi certo possiamo dire che la crisi della Grecia e dell’area euro, sta influenzando fortemente anche i mercati americani. Questo ci deve far riflettere su come sia cambiata la situazione dei mercati e il rapporto reciproco tra di essi in questi ultimi dieci anni. La situazione tecnica è certamente negativa nel breve e nel medio, e questo dà ragione alle previsioni fatte settimana scorsa.

S&P500 e NASDAQ

Nel lungo periodo la situazione tecnica è davvero cambiata: il break out ribassista della trendline rialzista mar 2009-feb2010, e il contemporaneo ritracciamento dello stocastico e Macd, non lasciano dubbi sull’interruzione del trend rialzista e la apertura di nuove posizioni short.

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CON L’ANALISI TECNICA DEI MERCATI CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO