BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

MANOVRA/ 3. Ecco le lacune che fanno "litigare" Governo e imprese

Emma Marcegaglia (Foto Imagoeconomica)Emma Marcegaglia (Foto Imagoeconomica)

Se il Governo, con la manovra finanziaria, sembra aver dato ai mercati un segnale importante di serietà nella gestione dei conti pubblici, l’Assemblea di Confindustria ha avuto il merito di porre al centro dell’attenzione dei media e della politica il problema della crescita del Paese e la necessità di liberare la creatività e lo slancio della nostra imprenditorialità, capace da sempre di creare ricchezza per tutti.

 

La politica, complessivamente, non ci sembra aver colto la lungimiranza delle richieste degli industriali e ci appare invece attardata a strumentalizzare, o peggio a litigare, piuttosto che a unire le forze per superare un momento ancora assai difficile. In questo contesto, risulta allora particolarmente apprezzabile la proposta della Marcegaglia di un Assise dell’Italia delle imprese e del lavoro, capace di generare un confronto tra le parti che assieme ai salari faccia crescere la produttività.

 

La debolezza dell’euro sta oggi dando una boccata d’ossigeno, ma solo temporanea, al nostro export. Bisogna però che tutti capiscano che la crisi dei debiti pubblici europei non è ancora risolta e che potrà essere superata solo attraverso la cooperazione tra le parti sociali a livello nazionale e tra i partner europei a livello sovra-nazionale.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
31/05/2010 - Enti locali e localismi (Anna Di Gennaro)

Interessante pur non m'intendendomi di politica, ma chiedo coerenza con gli impegni presi anni or sono con noi cittadini. Alla radio ho colto un passaggio del discorso della Marcegaglia che condivido totalmente: abolire tutte le province. Ha fatto bene a ricordarlo alla numerosa platea e forse per questa sua schiettezza non ha accettato l'incarico di ministro? Emma docet!