BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CARO BENZINA/ Saglia: le nuove mosse del Governo per pagare di meno il pieno

Pubblicazione:

Benzina_Pompa_GasolioR375.jpg

Le misure proposte sono quelle al momento realizzabili. Ciò non toglie che il Governo cercherà altre soluzioni condivise per ottenere ulteriori riduzioni.

 

Perché in altri paesi europei i carburanti costano meno che in Italia?

 

L’Italia, al netto delle imposte, sconta comunque oneri maggiori dovuti a un sistema distributivo obsoleto e a una logistica complessa e insufficiente. È proprio su questa che andremo ad agire con le nostre azioni.

 

Col senno di poi, la liberalizzazione dei prezzi della benzina si può dire che sia stata una misura giusta?

 

La pianificazione dei prezzi è sempre stato un boomerang per le economie. L’Europa, infatti, ha tra i suoi principi fondanti la libera circolazione delle merci e quindi la liberalizzazione dei prezzi, anche dei carburanti, è ineludibile.

 

C'è chi punta il dito contro le compagnie petrolifere e chi contro la debolezza dell'euro nei confronti del dollaro. Secondo lei da cosa dipende il livello dei prezzi attuali dei carburanti, che paiono eccessivi rispetto alle quotazioni del petrolio?

 

Agganciare le problematiche monetarie all’eccessivo costo dei prezzi non è completamente corretto. Infatti anche in periodi di euro forte sono ugualmente emerse, mentre per quello che riguarda la forbice dei prezzi tra i carburanti rispetto al prezzo del barile è vero che il mercato sta portando sempre più a una differenziazione. Sarebbe quindi corretto, ma a livello mondiale e non nazionale, cercare di avere come riferimento per i prezzi non più il barile, materia prima non lavorata, ma un nuovo indice che possa fotografare meglio l’andamento mondiale dei prezzi.

 

(Lorenzo Torrisi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.