BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

PMI/ Burocrazia e tasse i veri nemici della ripresa in Italia

Foto: ImagoeconomicaFoto: Imagoeconomica

Molto resta ancora da fare nello sforzo di permettere alle imprese di esprimere compiutamente le proprie potenzialità e uscire a testa alta dalla crisi. Oggi la priorità consiste nel recuperare il grave ritardo del Paese rispetto all’Europa, eliminando i controlli ex ante sull’attività d’impresa a favore di controlli pubblici ex post. L’obiettivo è scalfire l’equivalenza controllo-briglia burocratica che assorbe tempo e denaro, l’imprenditore deve percepire che le verifiche aiutano chi fa impresa garantendo equilibrio e una giusta concorrenza di mercato.

 

In questo quadro, l’iniziativa del Governo potrebbe essere un importante contributo per sostenere il rilancio dell’economia reale nel nostro Paese. Per questo, ci aspettiamo molto dal prossimo triennio come occasione del tanto auspicato cambio di rotta verso quella “rivoluzione liberale” invocata nel corso della recente Assemblea nazionale alla presenza del Presidente del Consiglio.

© Riproduzione Riservata.