BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ Ecco il nuovo Draghi che piace alla Lega e alle Pmi

Mario Draghi (Foto Imagoeconomica) Mario Draghi (Foto Imagoeconomica)

Anzi, di più: i modelli impongono che il banchiere non conosca l’imprenditore-cliente per evitare di influenzare, con valutazioni personali, il corretto funzionamento della formula matematica. Questo modello bancario, comunemente riferibile alla società di organizzazione e consulenza aziendale McKinsey, impone che nelle banche la direzione commerciale sia distinta (e distante) dalla direzione crediti. La prima ha il compito di aumentare la clientela della banca, la seconda ha il compito di stabilire a chi tra questi concedere credito.

 

Le due direzioni sono indipendenti e siccome la decisione tocca alla seconda, la funzione della prima diventa semplicemente quella di implementare azioni di marketing o, al peggio, di essere il passacarte della seconda. È evidente che tutto ciò è pura follia, eppure è questo il modus operandi normale di ogni banca commerciale, soprattutto se di grandi dimensioni.

 

Draghi taglia con il passato: dice basta ai modelli economici e riporta in primo piano la funzione e la responsabilità della persona-banchiere. È lui, in base alla sua esperienza, alla sua conoscenza del territorio e dell’imprenditore, colui che è in grado di prendere decisioni “ben più accurate di quelle desumibili da modelli quantitativi” decidendo quale sia “l’impresa meritevole anche quando i dati non sono a suo favore”, cioè anche quando il modello dà un responso negativo. In questo modo il credito torna ad essere quello che è sempre stato: un rapporto tra persone.

 

Sarà utile verificare la coerenza del Governatore con questa impostazione quando, a novembre, il G20 di Seoul dovrà rivedere gli accordi di Basilea2 (Basilea3), ma certamente questa visione, che è economica prima ancora che culturale, conferma la necessità di sostenere, ancora più convintamente, la candidatura di Draghi alla presidenza della Bce. Perché un governatore di una banca centrale che afferma che un banchiere “funziona” meglio di un modello matematico non s’era ancora visto.

© Riproduzione Riservata.