BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TELECOM/ Ecco il piano che potrebbe uccidere la concorrenza

Pubblicazione:

Foto Imagoeconomica  Foto Imagoeconomica

In un articolo molto documentato su Affari e Finanza di Repubblica di ieri, Stefano Carli ripercorre l’evoluzione del dibattito sulla rete in fibra, riportando che il coinvolgimento di Telecom nel progetto potrebbe passare per il conferimento della rete in rame a una (o più) newco, in cambio di denaro fresco e di un’opzione di riacquisto (una “call”, in gergo finanziario) della rete in fibra.

 

Sebbene una valutazione compiuta non possa prescindere dai valori monetari, tuttora oggetto di trattativa, la bontà dell’operazione appare discutibile. Il pericolo è che Telecom si liberi, dietro lauto compenso, di un’infrastruttura maggioritaria ma datata e bisognosa di manutenzione per poi riacquistare, con i profitti di questa partita di giro, una nuova rete fiammante. Il tutto con buona pace della concorrenza.

 

L’idea che il paese possa sostenere economicamente un’unica rete in fibra è ormai diffusa unanimemente tra gli analisti e i policy-maker, e in quest’ottica l’adesione dell’ex monopolista appare irrinunciabile. Ma se il prezzo da pagare per la partecipazione di Telecom fosse troppo alto, non sarebbe forse il caso di riconsiderare i presupposti?



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.