BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MANOVRA/ L’amara sorpresa che attende pendolari e studenti dopo le vacanze

Pubblicazione:martedì 27 luglio 2010

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

Un’alternativa possibile ci sarebbe: se si avesse il coraggio di affrontare seriamente il tema della liberalizzazione dei servizi, si potrebbero avere dei risparmi nel prossimo triennio per diversi miliardi di euro, specialmente per quanto riguarda il trasporto ferroviario, come dimostrano le esperienze avute in paesi che hanno già liberalizzato come il Regno Unito.

 

Si potrebbero inoltre avere ulteriori diminuzioni di costo attraverso delle gare di affidamento serie e complete per i contratti di servizio, con l’introduzione di una Authority dei trasporti, che favorisca una competizione tra i diversi operatori e con una separazione del gestore della rete, Rete Ferroviaria Italiana, dall’operatore ferroviario dominante, Trenitalia. Queste semplici misure a costo zero garantirebbero un mercato competitivo.

 

Invece si decide di tagliare drasticamente i finanziamenti chiudendo nel contempo la possibilità di liberalizzare il settore portando una ventata di concorrenza che porterebbe ad una maggiore efficienza e a costi inferiori per gli utenti.

 

È ovvio che il Governo voglia ridurre le spese in un momento in cui la crisi dei debiti colpisce duramente l’Europa. È meno ovvio che il Governo non abbia intrapreso delle azioni forti a favore della concorrenza, che renderebbe più facile fare quei tagli necessari alla spesa pubblica nel momento in cui la crisi del debito colpisce l’Europa.

 

Ma dato che è molto improbabile che la manovra finanziaria non venga approvata è facile prevedere che nei prossimi mesi vedremo proteste sia da parte dei lavoratori che rischiano il posto di lavoro (sempre nell’ipotesi di una riduzione delle risorse del 10% Asstra calcola una riduzione del personale a livello nazionale di quasi 10.000 dipendenti), sia da parte degli utenti che vedranno tagli dei servizi e aumenti dei costi.

 

Mai come quest’anno il rientro dalle vacanze potrebbe essere così traumatico.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
29/07/2010 - quando finirà l'era tremonti (alessandra fedeli)

tremonti ha l'atteggiamento del genio furbetto ma sta massacrando l'italia, anzi, solo una parte, quella che non fa parte della sua congrega.....che genio!