BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ 1. Gli esperimenti di Germania e Austria per uscire dalla Grande Crisi

Il Wara Il Wara

Di questo “eccezionale” esperimento se ne parlò ancora nel “circondario”, arrivando finanche in Svizzera, dove il 24 maggio 1933, nella cittadina svizzera di Winterthur, Unterguggenberger, tenne un’affollatissima conferenza (si narra di oltre mille persone); questa conferenza doveva essere ripetuta a Ginevra il 3 settembre, ma non ebbe luogo dato che a potrà farlo Unterguggenberger fu ritirato il passaporto.

 

Benché l’applicazione di certi sistemi di Moneta Complementare siano ormai da considerare poco “ortodossi” (una Moneta Complementare che perde il suo valore nel tempo risulta probabilmente poco praticabile), da queste due storie possiamo apprendere almeno tre elementi fondamentali: il primo è che un sistema monetario attecchisce meglio laddove vi sia una certa coesione sociale; il secondo è che attecchisce meglio laddove vi siano delle energie lavorative inutilizzate (disoccupati od occupati in procinto di perdere il posto di lavoro); il terzo è che la creazione di moneta dal nulla ha ben poco a che fare con le dinamiche inflattive, laddove la moneta viene a soddisfare un bisogno primario.

 

In ogni caso, il coinvolgimento delle istituzioni locali e delle parti sociali è un elemento necessario per l’attivazione di un sistema di Moneta Complementare. E non è un caso se queste sono le stesse precondizioni per la realizzazione di un’attività locale che voglia mettere in pratica il principio di sussidiarietà.

© Riproduzione Riservata.