BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

CRISI/ Pelanda: ecco perché non ci sarà un’altra recessione

Foto ImagoeconomicaFoto Imagoeconomica

Succederà prima o poi, ci sarà un botto globale, ma non nei prossimi due o tre anni. L’Eurozona è più a rischio di recessione indotta dalla deflazione eccessiva imposta dai tagli di bilancio, ma alla fine questi verranno attutiti proprio per evitare impoverimenti e rivolte, già lo si “annusa”. Gli andamenti di Borsa non fanno testo perché amplificano o in su o giù le emozioni del momento e quando gli operatori vedranno che la recessione non c’è torneranno su (anche perché in Borsa si guadagna con il saliscendi e non con la stabilità).

 

L’unica possibile causa di ricaduta in recessione, guerre a parte, è lo stato delle banche e la loro tendenza a restringere il credito. Ma, se i governi non esagerano con le restrizioni e le Banche centrali mantengono il sostegno, questo problema potrà rallentare la ripresa, non invertirla. In conclusione, mi sento di proporre uno scenario di ripresa globale che resta lenta, densa di problemi, ma non recessivo. Quindi ottimistico.

 

www.carlopelanda.com

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
05/07/2010 - perchè? (marco ferrari)

Articolo interessante, ma non vedo nessuna motivazione espressa per giustificare questa visione.

 
05/07/2010 - Botto Globale (Diego Perna)

Anch'io sono ottimista per i prossimi due o tre anni. Del resto esiste la Caritas e tanti luoghi dove si può avere un piatto di minestra. Così potrebbero pensare anche i tanti precari o disoccupati, la ripresa sarà lenta (sempre che c'è, è da stabilire o metterci d'accordo per cosa s'intende). Poi ci sarà il botto, come una specie di gioco pirotecnico, ma a partire dal terzo o quarto anno, dal 2013 o 2014. Mi deve scusare, ma come si fa ad essere ottimisti? Tranne che oramai questa parola sia sinonimo di un certo pensiero politico attribuibile ad una persona ben specifica e che ha una visione politica economica e sociale solo nel breve, brevissimo termine, anzi nel contingente, dopo di che, chi s'è visto s'è visto e buona notte al secchio. Mi viene il dubbio se ho ben interpretato il Suo pensiero, forse voleva dire appunto quanto nel mio commento. Buona Giornata