BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ 2. Sapete chi sono gli speculatori che mettono in crisi l’Europa?

Pubblicazione:

borsa_ordiniR375.jpg

Queste obbligazioni hanno perso moltissimo negli ultimi mesi, andando a impattare anche i bilanci di moltissime banche, le quali, da quando il costo del denaro è stato abbassato ai minimi storici, erano incentivate a prendere a prestito dalla Banca Centrale Europea per poi investire in obbligazioni governative dei Paesi periferici (nel tentativo di generare internamente dei nuovi buffer di capitale. Ma questa è un’altra interessantissima storia).

 

Come si desume da quanto sinora descritto, ci sono molte parti che hanno un interesse in gioco nella vicenda. E tutti chiedono una risposta ai politici, i quali non hanno aspettato un solo istante nel puntare il dito sui già citati speculatori finanziari, ovvero coloro che secondo loro hanno scommesso sul fallimento di alcuni dei Paesi dell’area euro portando alla crisi - ancora irrisolta - del debito sovrano.

 

Ma questi “speculatori” sono subito apparsi come un’entità astratta o altrimenti definita come un gruppo di pirati della finanza, in grado di muovere miliardi di dollari da ogni parte del mondo e influenzare quindi il prezzo di attività finanziarie anche in area euro. C’era chi ha citato come colpevoli i soliti noti, come il celeberrimo George Soros (che in passato ha accumulato miliardi con le sue scommesse sulla sterlina e la lira), chi invece ha gridato alla congiura di poteri occulti della finanza globale.

 

Molto più semplicemente, gli “speculatori” erano e rimangono operatori normali di mercato che con le loro attività di analisi e di studio (eccola, la “speculazione”), con l’intento di ottenere un risultato per i propri clienti, cercano di trovare situazioni di disequilibrio sui mercati così da poterne trarre vantaggio. Ovvero - per esemplificare l’attività dei speculatori - chi non venderebbe qualcosa, che si è scoperto essere molto più caro del giusto, per comprare qualcosa di valore che è invece a sconto e sottovalutato dal mercato?

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
02/08/2010 - finanza 2sapete chi sono gli speculatori che metto (d'amico michele)

sono perfettamente d'accordo per questo bellissimo articolo, spiegato molto bene. Da anni vado ripetendo questi concetti, che se tu vuoi fare il salto più lungo della gamba, indebitandoti perennemente poi alla fine i nodi vengono sempre al pettine. Non si può andare in pensione a 52 anni ed essere premiati solo se si va al lavoro come in Grecia. Poi alla fine diventi preda di quelli che ti dovranno finanziare, mettendo in pericolo l'intero sistema. Questo vale per tutti i paesi che agiscono in questo modo. Naturalmente tutti quelli che si sono macchiati di reati finanziari vanno accompagnati nelle patrie galere,anche se tutto ciò non avviene in Italia.