BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ 1. Mentre la Russia brucia c'è qualcuno che guadagna

Un trattore carbonizzato da un incendio in Russia (Foto Ansa)Un trattore carbonizzato da un incendio in Russia (Foto Ansa)

Insomma, titoli pronti a brillare grazie ai roghi (e questo non è certo illegale né immorale, è il libero mercato) ma una cosa è certa, il balzo dei prezzi è immotivato e sproporzionato rispetto ai fondamentali. Primo perché si basa preventivamente sul “worst scene scenario” per la Russia, secondo perché gli ottimi raccolti di grano negli Usa e in Europa sono in grado di compensare gli shock in altre aree. Proprio il mese scorso le Nazioni Unite hanno pubblicato un documento nel quale veniva chiaramente detto che gli stock di grano erano stati riforniti dalla crisi del 2008 ed erano perfettamente in grado di compensare le attuali carenze.

 

Addirittura, gli stock statunitensi raggiungeranno il livello più alto da 23 anni a questa parte dopo il raccolto di quest’anno. Ora l’America, attraverso il CFTC, avrebbe il potere di limitare le posizioni di fondi, banche d’investimento e grandi distributori alimentari, come il gruppo privato statunitense Cargill, grazie alla riforma finanziaria approvata dal Congresso lo scorso mese: in questo modo si porrebbe un freno alle scommesse sui prezzi per evitare volatilità nei movimenti degli stessi.

 

Lo farà? Ne dubitiamo, in troppi stanno guadagnandoci. E comunque sia, resterebbe comunque aperta la piazza di Londra dove non esistono leggi simili e i limiti sulla contrattazione di futures sono stati dichiarati non necessari dallo scorso governo e della Fsa.

 

L’Europa, come sempre, tace perché nella migliore delle ipotesi non sa che fare e nella peggiore ma non più peregrina, non si rende nemmeno conto di cosa accade e della gravità della situazione. «Il bull market dell’agricoltura è qui per restare a lungo», sentenzia il guru Jim Cramer. Poco male che qualche milione di persone non potrà godersi il rally perché sarà troppo impegnata a procacciarsi il cibo necessario per non morire.

© Riproduzione Riservata.