BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ La nuova ricetta per evitare un’altra crisi globale

Foto ImagoeconomicaFoto Imagoeconomica

Dietro la partita di Basilea 3, in sintesi, non è in gioco la ripartizione di una risorsa scarsa, il denaro, tra vari competitors. Bensì la creazione di nuovi equilibri su cui ricostruire un mondo reduce da un terremoto che ha lasciato profonde lesioni ancora da risanare.

 

Un mondo che, per necessità, deve essere meno votato al rischio e, di riflesso, alla moltiplicazione della leva finanziaria, per una ragione sola: la comunità internazionale non può concedersi il lusso di un’altra crisi sistemica quale quella passata in questi anni per almeno una generazione. Altrimenti, le conseguenze sarebbero ingovernabili.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
17/09/2010 - Come far andar bene l'economia. (claudia mazzola)

Stamane mio marito va a messa, parcheggia, e di corsa si avvia al Santuario della Madonna delle Grazie. Sente chiamarsi "Signore, signore", si volta e vede l'ausiliario che gli dice si è dimenticato il tiket sull'auto. Multa schivata, miracolo per le tasche!

 
17/09/2010 - l'aura fai son vire (il vento fa il suo giro) (giorgio cordiero)

Parafraso il titolo di un film in occitano del 2005 del regista Giorgio Diritti, nel quale si narra la storia di un professore francese che decide di trasferirsi in un paesino italiano, sulle alpi marittime, incontrando prima l'ostilità e la diffdenza degli indigeni per poi finire perfettamente inegrato, portando una ventata di aria nuova, ma sempre antica. Il problema del consenso elettorele lgato al mondo delle piccole medie imprese, è riconucibile al macro argomento delle lobbies: ne esistono di sane e di corrotte, ma in questo caso si parla di lavoro edi produttività. Questo modus opernadi contrasta solo apparentemente con il mondo della finaza, dove la crtolarizzazione elvaggia, la creatività e i derivati (che ri battezzerei de genrati) hanno portatoil mondo sull'orlo del baratro. L'analisi e la ricetta proposte da Bertone sono assolutamente le uniche praticabili. Bravo Bertone..lungimirante. A proposito di fisco mi sembra interessante il decreto attuativo sul federelismo approvato ieri in parlamento dove si prevede che le regioni ottengono la possibilità di avere una maggior manovra sull'adizionae irpef e possano addirittura eliminare l'irap. La linea guida è ottima, occorre vedere in che modo i singoli governatori la vorranno applicare, ma è da qui che si può partire per sviluppare e rilanciare le PMI sul territorio.