BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ Il credito popolare batte le grandi banche: chiedetelo a famiglie e imprese...

Euro_Casa_EuriborR375.jpg(Foto)

 I dati sottolineano il rapporto fiduciario tra Popolari e territorio, un legame confermato anche dall’aumento del flusso dei nuovi prestiti alle imprese minori e piccole, che hanno superato da inizio anno a giugno i 20 miliardi di euro, un valore mediamente superiore rispetto a quello registrato durante lo stesso periodo degli anni precedenti, e di nuovi finanziamenti erogati in favore delle famiglie per l’acquisto di una abitazione (circa 7 miliardi di euro), a dimostrazione del dinamismo e dell’impegno messo in campo da tutto il movimento del Credito Popolare (figura 1).


Anche la ripartizione territoriale del dato sulla raccolta, sostenuta dallo storico e solido rapporto con la propria clientela, mostra un dinamismo molto buono. Se nel Nord-Est il tasso di crescita del 22% risulta influenzato da nuove emissioni obbligazionarie degli ultimi dodici mesi, occorre, tuttavia, evidenziare come in tutte le ripartizioni, ad eccezione del Nord-Ovest, la provvista sia stata trainata dalla componente depositi a vista, cresciuti in un anno di oltre il 7% (tavola 3).


I risultati raggiunti dal Credito Popolare mostrano, quindi, come l’essere rimasti radicati alla propria tradizione di banca retail ponendo al centro la persona, con la quale sviluppare un legame durevole e solido nel tempo, hanno permesso, insieme alla capacità di prossimità sul territorio, un ideale sviluppo di quelle relazioni di mutuo sostegno tra credito, imprenditoria e società, elementi essenziali per costruire le premesse di una nuova fase di crescita.


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA >> QUI SOTTO

 


COMMENTI
09/09/2010 - Il credito dell'amicizia batte tutto! (claudia mazzola)

Devo ringraziare tre uomini, soci di mio marito, che ci hanno chiuso un fido e costi del c/c, dandoci il loro denaro ad un'interesse annuale più basso della banca. E noi tiriamo un sospiro di sollievo ed andiamo avanti pronti per un altro miracolo.