BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

PREMIO NOBEL/ Economia: assegnato a Thomas Sargent e Christopher Sims. La scheda

Sono stati assegnati i premi Nobel per l’Economia a Thomas Sargent e Christopher Sims per le loro teorie sui rapporti di causa-effetto tra politiche monetarie ed economia.

Foto AnsaFoto Ansa

Sono stati assegnati gli ambiti premi Nobel per l’economia. A spartirsi il premio da dieci milioni di corone svedesi (circa 1,1 milioni di euro) messo in palio dall’Accademia di Stoccolma sono stati due economisti statunitensi, Thomas Sargent e Christopher Sims. La massima onorificenza in campo intellettuale è stata conferita loro in virtù delle ricerche che hanno condotto in merito all’impatto delle misure economiche sull’economia: «hanno sviluppato metodi per rispondere a numerose questioni relative al legame di casualità tra la politica economica e le diverse variabili macroeconomiche come Pil, inflazione, lavoro e investimenti», si legge nelle motivazioni Thomas Sargent, nato il 19 luglio del 1943 a Pasadena, in California, è professore di Economia aziendale all'Università di New York. Considerato tra gli esponenti più significativi della nuova economia classica, è ritenuto il maggior esponente della dottrina delle “aspettative razionali della rivoluzione”.

E’ ritenuto anche uno degli economisti più influenti al mondo, e accanto all’insegnamento ha svolto il ruolo di consulente per la Federal Reserve Bank di Minneapolis. Tra le sue teorie maggiormente note vi è quella secondo la quale le politiche economiche, attraverso l’utilizzo di manovra monetarie, produrrebbero effetti sul tasso di disoccupazione pari a zero. Tra i suoi studi più importanti, vi sono anche quelli relativi al finanziamento del debito pubblico. Presso l’Università di Berkeley, in California, si distinse, nel 1964, come lo studente migliore, ottenendo la medaglia d’oro. Dopo il dottorato ad Harward, ha insegnato in diverse università, tra le quali, quella della Pennsylvania (1970-1971), del Minnesota (1971-1987), di Chicago(1991-1998) e presso la Stanford University (1998-2002). Nel 2009, inoltre, gli è stato assegnato l’incarico di visiting professor presso l'Università di Princeton. Membro della società Econometrica americana, è stato eletto Fellow dell’Accademia americana delle Arti e delle Scienze. Dall’accademia delle Scienze, invece, ha ricevuto, nel 2011, il Premio NAS per la Revisione Scientifica.