BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CRISI/ Obama telefona alla Merkel. A Parigi in corso il G-20 della finanza

Pubblicazione:sabato 15 ottobre 2011

Foto Ansa Foto Ansa

Il Presidente americano, Barack Obama, ha avuto un colloquio telefonico con il Cancelliere tedesco, Angela Merkel, a proposito della crisi dell’Eurozona. Lo ha comunicato la Casa Bianca in una nota, spiegando che i due leader hanno fatto il punto in vista del prossimo G-20 di Cannes che si terrà a inizio novembre e hanno concordato di tenersi in stretto contatto in vista di questo appuntamento. In precedenza, Angela Merkel aveva rilasciato una dichiarazione abbastanza piccata nei confronti della linea sinora tenuta dagli Stati Uniti, spiegando che le nazioni esterne che chiedono di fare qualcosa per risolvere la crisi dell’Eurozona, non possono al contempo rifiutare categoricamente l’introduzione di una tassa sulle transazioni finanziarie, che invece l’Unione europea si prepara ad adottare a partire dal 2014.

Nel frattempo a Parigi ha preso il via la seconda giornata del G-20 cui partecipano i ministri delle Finanze e i governatori delle banche centrali per discutere i temi che saranno poi trattati il 3 e il 4 novembre a Cannes. Alle 16:00 verrà diffuso un comunicato e ci sarà una conferenza stampa conclusiva del vertice. Nel frattempo si sa che gli Stati Uniti hanno riconosciuto i progressi fatti nelle ultime settimane per cercare di risolvere la crisi del debito in Europa. I Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) avevano proposto di aumentare la dotazione finanziaria del Fondo monetario internazionale (Fmi), in modo che potesse aumentare il suo intervento a sostegno dei paesi in difficoltà, chiedendo però in cambio più potere di rappresentatività. Il Segretario al Tesoro americano (appoggiato dal Giappone e da altri paesi sviluppati), Timothy Geithner, però, ha spiegato che il Fmi dispone già di risorse sostanziose.

Molto probabilmente le indicazioni sulle soluzioni che arriveranno oggi verranno poi discusse nel vertice europeo del 23 ottobre nel quale Francia e Germania, come promesso da Angela Merkel e Nicolas Sarkozy, dovrebbero presentare il loro pacchetto di misure per affrontare il problema della Grecia e della ricapitalizzazione delle banche europee.


  PAG. SUCC. >