BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

SCENARIO/ 1. Pelanda: per salvare l'Italia dobbiamo tenerci (ancora) questo governo

Silvio Berlusconi (Foto Ansa)Silvio Berlusconi (Foto Ansa)

Vista la scadenza ravvicinata dell’obiettivo sarebbe pericoloso cambiare governo prima della legge di bilancio per il 2013, quindi prima dell’autunno del 2012. Tra campagna elettorale e tempo di apprendimento di un nuovo governo passerebbero sei mesi. Inoltre, vi sarebbe il rischio di linguaggi irrazionali e di un risultato non chiaro e stabilizzante delle elezioni.

Le agenzie di rating, che considerano la capacità del governo italiano di pareggiare il bilancio nei tempi detti come principale criterio di valutazione a breve, punirebbero con un ulteriore declassamento l’affidabilità dell’Italia in caso di poca chiarezza politica. Ciò aumenterebbe il costo di raccolta del denaro per le banche e le aziende italiane, complicando un 2012 già difficile. Per questo la politica dovrebbe restare congelata per un anno.

Il governo non può fare molto, ma certamente potrà evitare il caso peggiore all’Italia e all’Eurozona. Poi nel 2013, se finita l’emergenza, cercheremo di cambiare tutto. Realismo, per favore.

 

www.carlopelanda.com

© Riproduzione Riservata.