BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VERTICE UE/ Nasce “Mister Euro”. Herman van Rompuy sarà “premier” dei 17

Pubblicazione:domenica 23 ottobre 2011

Foto Ansa Foto Ansa

Nasce “Mister Euro”. Si tratta del presidente dell’organismo che riunirà i 17 Paesi della zona euro. E sarà, per il momento, l’attuale presidente del Consiglio europeo a 27, il belga Herman van Rompuy. In seguito sarà eletto dai capi di Stato e dai capi di governo dei Paesi che hanno adottato la moneta unica e lo sarà contestualmente all’elezioni del presidente del Consiglio europeo a 27. Entrambi i mandati dei due presidenti dureranno due anni e mezzo. La decisione, che sarà assunta nel corso del vertice di oggi, tende, da un lato a rafforzare la politica monetaria comune, ma dall’altro a sottolineare le differenze ormai sempre più marcate che sussistono tra i Paesi che hanno adottato la divisa comune e quelli che, invece, non l’hanno adottata.

Van Rompuy, nell’aprire i lavori del vertice, si è detto convinto di come i passi da fare adesso siano i più importanti di sempre. I particolare, la situazione è caratterizzata del rallentamento dell’economia, dalla crisi dei debiti sovrani, dalla disoccupazione sempre più crescente e dalla pressione cui sono sottoposte anche le banche. Nel sottolineare come le decisioni prese di recente siano necessariamente impopolari, sia che siano prese a livello centrale che periferico, ha ringraziato i leader presenti all’incontro per il coraggio politico dimostrato nel prendere quelle decisioni. Nella bozza del vertice, sono state indicate alcune priorità economiche per rilanciare, da adottare repentinamente, in grado di rilanciare lo sviluppo economico in maniera sostenibile. Tra queste, gli investimenti sulla banda larga, la semplificazione burocratica e amministrativa, specialmente per quanto riguarda la piccole e medie imprese. Affinché il trend occupazionale si inverta, è necessario, inoltre, realizzare riforme strutturali e garantire la stabilità dei conti pubblici. Nella bozza conclusiva dei lavori del vertice di oggi, è stata espressa anche soddisfazione per le conclusioni cui è giunto ieri l’Ecofin, la riunione dei ministri delle Finanze della zona euro, e si è invitato a «finalizzare questo lavoro al summit in programma il 26 ottobre».


  PAG. SUCC. >