BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BORSE/ Piazza Affari teme le elezioni anticipate (il punto con Wall Street)

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

C'è diffidenza anche verso la dichiarazione del premier Silvio Berlusconi, che prevede un programma (quello contenuto nella lettera) da realizzare fino al 2013. Anche i mercati ragionano politicamente e sanno che è problematico per questo governo superare il 2012 senza un test elettorale. Guardando alla situazione economica mondiale invece c'è invece la ripresa americana, anche se oggi i future sono negativi per Wall Street. Riassumendo, a metà giornata, Milano perde 1,49, il Dax di Francoforte prede lo 0,2 e il Cac 40 francese quasi lo 0,5.

© Riproduzione Riservata.