BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORSE/ Mercati positivi, ma arriva il downgrade di Fitch (il punto alla chiusura)

Foto: Imagoeconomica Foto: Imagoeconomica

Da Berlino dicono che ci sono differenti vedute, ma margini di trattativa si dovrebbero raggiungere per arrivare al G20 con un piano comune. Non si trovasse un accordo in quel momento, novembre potrebbe essere un mese difficile, di ritorno della grande incertezza e soprattutto di pressione.
Si può dire per il momento, quindi, che i mercati, vivano una sorta di tregua armata, con sullo sfondo da un lato l'ormai cronico problema greco, dove la “troika” fa pervenire messaggi di speranza, ma dove la situazione diventa sempre più problematica, e dall'altro il problema delle banche europee. L'agenzia di rating Moody's naturalmente ha declassato una serie di banche inglesi e portoghesi. In più c'è il problema Dexia (oggi ancora sospesa in Borsa per eccesso di ribasso) che ormai è garantita solo da un autentico intervento di nazionalizzazione. Non ci sarà un default, ma si varerà un piano di salvataggio seguendo un modello simile a quello che è servito per salvare nel 2008 l'Ubs svizzera.

© Riproduzione Riservata.