BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BORSE/ Monti raffredda la temperatura dello spread (il punto alla chiusura)

Pubblicazione:venerdì 11 novembre 2011

Foto Ansa Foto Ansa

Il fatto che ieri si sia sparsa una notizia sul dawgrade francese e poi sia arrivata una smentita, per l'errore commeso, dall'agenzia di rating StandardPoor's”, lascia un po' tutti perplessi. Difiicile comprendere di che cosa si sia trattato esattamemnte e di come ipotizzare il futuro del debito sovrano francese. Il problema vero è che sia la Germania che la Francia hanno banche in grande sofferenza per i titoli greci che hanno in portafoglio. Che lo stesso deficit francese, come ha detto ieri Oli Rehn, è troppo alto e ci voglio no manovre aggiuntive da parte di Parigi. E' probabile che, sistemata la situazione greca, risolto il nodo politico italiano, sorprese possano venire proprio da Parigi. Intanto, al gior di boa, il Ftse Mib di piazza Affari guadagna il 2,17. Il Dax tedesco è sopra dell'1,34 e il Cac 40 francese è in rialzo dell'1,36.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.