BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

IL CASO/ Rossi (Ibl): vi spiego perché l’Ici è meglio della patrimoniale

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

Fin qui, si è parlato dell’emergenza relativa al nostro debito, a quanto richiestoci dall’Europa e al motivo per cui si è insediato un governo tecnico retto da Monti; «l’equilibrio dei conti - continua Rossi -, l’abbattimento del debito e i tagli alla spesa vanno finalizzati al pareggio di bilancio nel 2013. Dopo quella data, deve essere chiaro a tutti gli italiani che tutte le operazioni saranno servite anche ad abbattere significativamente la pressione fiscale. Successivamente, si potrà discutere di tutti gli altri provvedimenti: liberalizzazioni, riforme della pubblica amministrazione, del mercato del lavoro e via dicendo». In sintesi: «Tutti i provvedimenti, necessari e doverosi, che si stanno mettendo a punto in questi giorni - conclude il senatore -, devono essere inscritti in un quadro più ampio, il cui obiettivo finale è quello della riduzione della pressione fiscale». 

 

(Paolo Nessi)

 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
22/11/2011 - Una tassa non è mai meglio di un altra. (claudia mazzola)

Io e mio marito abbiamo cinquant'anni, dopo mille sacrifici e con la micro impresa che va male, stiamo ugualmente per prendere l'appartamentino di 55 mq. dove abitiamo da 9 anni. Ora ci tocca pure l'ICI, ok su le maniche e si paga, ma non veniteci a raccontare che è cosa buona per noi.

 
22/11/2011 - tagliare il debito senza crescita? (antonio petrina)

3 domande all'esimio presidente di IBL: 1)Se la riduzione del debito è il fine ultimo a quando la crescita ? 2) il conto della serva ( Ostellino sul Corsera di venerdì 18 nov) va rimandato al 2013 ? 3) Perchè non introduciamo la "giornata del debito italiano" e chiediamo una pubblica sottoscrizione dei titoli in scadenza nel 2012, di cui il prof Campiglio ha lanciato l'allarme copertura ?

 
21/11/2011 - Titolo incompleto (Mariano Belli)

Manca un pezzo al titolo : per i ricchi (e di conseguenza per le banche, presso le quali sono detenuti i grandi patrimoni).....chi possiede una casa per abitarvi sa bene che è solo una spesa, non si capisce quale reddito debba mai produrre, sono solo un sacco di spese, altro conto è una tassa per i servizi (ma l'irpef comunale che già paghiamo salata, va invece in beneficenza?) "Dopo quella data, deve essere chiaro a tutti gli italiani che tutte le operazioni saranno servite anche ad abbattere significativamente la pressione fiscale." Della serie : la barzelletta dell'anno, se solo ci fosse da ridere....