BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

MANOVRA 20 MILIARDI/ È l’Iva la "leva" giusta per la manovra di Monti

Mario Monti (Imagoeconomica) Mario Monti (Imagoeconomica)

Stabilire di intervenire quando i rendimenti dei titoli di Stato superano il 5%. È quello che si chiama l’obiettivo-tasso. Sono curioso di vedere come si muoverebbe la grande speculazione di fronte a una dichiarazione del genere.

 

Sullo sfondo resta però la Germania, con la sua opposizione a interventi straordinari della Bce.

 

Credo che la Germania debba pensare in quale situazione si trova l’Europa. Anche perché il suo Pil nel 2012 crescerà solo dello 0,5%. Inoltre, lo stesso cancelliere, Angela Merkel, che si preoccupa moltissimo dei risultati elettorali, non può pensare di essere accolta come un’eroina se ritornasse in patria con un euro fallito, perché ciò significherebbe il fallimento di un’operazione di cui la Germania è principale azionista.

 

C’è chi chiede di affrontare la crisi con una modifica dei Trattati europei. Cosa ne pensa?

 

E quanti anni ci vorrebbero? Già di tempo ne è stato perso abbastanza e ora ne è rimasto molto poco. La classe politica europea ha messo in fila catena di errori: basta pensare alla situazione greca, che un anno e mezzo fa si poteva risolvere con interventi rapidi e mirati. Evitiamo ora di commettere le stesse leggerezze.

 

(Gianluigi Da Rold)

© Riproduzione Riservata.