BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FISCO/ Il computer Serpico per controllare tutti i movimenti bancari sopra i mille euro

Il computer Serpico: un cervellone al servizio dle fisco per individuare possiibli evasori fiscali. Dal primo gennaio potrà controllare ogni movimento bancario sopra i mille euro

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Arriva il computer Serpico, la nuova applicazione per un fisco sempre più attento e in grado di controllare tutto quello che gli italiani fanno con i loro soldi. Intrusione nella privacy? Violazione dei diritti dei cittadini? Potrebbe essere, giustificato però con le tante evasioni fiscali che affliggono il nostro Paese. Sta di fatto che il computer Serpico è un cervello già esistente e attivo da molto prima che Mario Monti prendesse la guida del governo. Il nuovo esecutivo vuole però utilizzarlo in modo ancora più completo ed efficace. Si tratta in pratica di un ampliamento dei sistema informatico di controllo da parte del fisco che oltre a controllare la dichiarazione dei redditi terrà anche sotto controllo ogni singolo movimento bancario sopra i mille euro. Serpico, che richiama ovviamente alla mente il famoso poliziotto americano che combatteva contro i colleghi corrotti (interpretato al cinema da Al Pacino) in realtà è un acronimo per "Servizi per i contribuenti". Un super cervello fatto da duemila server che analizzano 22mila informazioni al secondo mettendo a confronto fra di loro le dichiarazioni dei redditi, le polizze assicurative, le informazioni sul catasto, la motorizzazione e altro ancora per scoprire eventuali evasori fiscali. Dal primo gennaio, su disposizione del governo, Serpico sarà anche in grado di tenere sotto controllo tutti i movimenti bancari di valore superiore ai mille euro. Fino a oggi infatti tali controlli si potevano fare solo se un cittadino è già sospettato di evasione o di qualche irregolarità. Per gli addetti al sistema operativo, per scoprire le irregolarità dei cittadini basta inserire il codice fiscale o la partita via di un cittadino nel cervello e la macchina fornirà tutte le informazioni fiscali su tale cittadino. Ecco allora che sarà possibile accertare in tempo reale se un cittadino dichiara un reddito molto basso, ma risulta allo stesso tempo proprietario di una vettura di lusso: pare che Serpico a tutt'oggi abbia già individuato 518 proprietari di aeroplani e 42mila proprietari imbarcazioni oltre i dieci metri. Tutti dichiaravano dei redditi molto bassi. Tutti adesso sono sotto accertamento fiscale.