BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RECESSIONE/ L'esperto: non guardiamo solo ai dati Istat. Ci sono imprese che...

Pubblicazione:mercoledì 21 dicembre 2011

Foto Imagoeconomica Foto Imagoeconomica

Dunque i segnali positivi ci sono, semplicemente non vengono sottolineati: «L'Italia è un Paese dinamico, si può dire che in questo momento il mercato interno fa più fatica però anche qui notiamo episodi interessanti. Lo scorso 10 dicembre c'erano qualcosa come duecento chilometri di coda da Vipiteno ad Asti di rientro dopo il primo ponte della stagione invernale per visitare i mercatini. Con quel che costa la benzina un fatto come questo lascia intendere che le famiglie italiane hanno voglia e possibilità di consumare»

Conclude il professor Preti: «Non dobbiamo aspettarci nulla da questo episodio, però il panorama non è quello di una nazione in crisi. Bisogna tenere conto del dato generale e di quello statistico, e anche del vissuto quotidiano, cercare di mettere in luce entrambe le cose se no ci si ferma al freddo dato statistico e si rischia di dare un giudizio diverso del Paese da quello che è il dato reale».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.