BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ La "favola" di fine anno per spiegare la crisi

Pubblicazione:

Foto Ansa  Foto Ansa

Personaggi e interpreti (in ordine di apparizione)

John Doe è un contraente di mutui ipotecari ad alto rischio (subprime), del tutto privo di capacità di credito.

La foresta è il mercato, è il sistema finanziario mondiale.

Le sigarette comprate a credito sono le case.

L’ aumento del prezzo delle sigarette è la bolla immobiliare.

Gli arbusti e gli alberi sono le banche e gli operatori del sistema finanziario (banche specializzate in mutui subprime, banche tradizionali, banche di investimento, hedge funds, veicoli emittenti di titoli garantiti da subprime, società assicurative).

Il liquido infiammabile è l’elevato grado di indebitamento delle istituzioni finanziarie che le rende finanziariamente molto fragil. Liquido infiammabile è anche la deregulation che consapevolmente ha evitato di frenare l’incremento della leva finanziaria (in realtà, di liquidi infiammabili ne erano stati sparsi tanti e di diverso tipo).

Le interconnessioni tra i rami degli alberi sono i rapporti di debito-credito che collegavano le istituzioni finanziarie tra loro e che quindi operavano nel senso di trasmettere ai creditori le difficoltà di rimborso dei debitori (effetto contagio).

I pompieri sono gli organismi di vigilanza e i governi.

I politici sono i politici.

I professori universitari sono i professori universitari.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.