BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

(CONTRO)MANOVRA/ Baldassarri (Fli): quei 50 miliardi "ignorati" da Monti…

Mario Monti (Foto Imagoeconomica)Mario Monti (Foto Imagoeconomica)

No, non è possibile perché si allungherebbero i tempi. La manovra va vista come un “tampone” a una situazione che ci stava portando al tracollo. Al momento occorre vararla al più presto, in modo che l‘impatto positivo già avuto sui mercati continui. Ma certo non si deve dimenticare il resto, cioè l‘equità e la crescita, altrimenti ci troveremmo con una manovra “dimezzata”.

 

C’è però il problema della deindicizzazione delle pensioni che sta pesando come un macigno, non solo per i sindacati, ma per quasi tutte le forze politiche.

 

È vero, questo è un problema che a mio avviso occorre sistemare. Indubbiamente l‘intervento sul sistema pensionistico, con il passaggio al contributivo per tutti, attraverso il pro-rata, è un passo importante che bisognava fare già ai tempi della riforma Dini. La deindicizzazione è invece un pugno nello stomaco se si considera il principio di equità.

 

Che cosa si aspetta dal vertice del Consiglio europeo che inizia domani a Bruxelles?

 

Al proposito mi permetta di essere piuttosto lapidario: spero solo che l‘Europa rinsavisca.

 

(Gianluigi Da Rold)

© Riproduzione Riservata.