BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MANOVRA/ Imu, Ici e Iva: ma i tagli dove sono?

Pubblicazione:

Mario Monti (Foto Imagoeconomica)  Mario Monti (Foto Imagoeconomica)

Da ultimo la legge di stabilità per il 2012, la cui approvazione ha coinciso con le dimissioni di Silvio Berlusconi da Presidente del Consiglio, ha autorizzato il Ministro dell’Economia e delle Finanze a trasferire beni immobili dello Stato individuati con appositi decreti (il primo dei quali da emanarsi entro il 30 aprile 2012, che dovrebbe comprendere anche una quota non inferiore al venti per cento delle carceri inutilizzate e della caserme assegnate alle forze armate che siano dismissibili) a uno o più fondi comuni di investimento immobiliare, ovvero ad una o più società, anche di nuova costituzione.

Dal canto suo, il decreto Monti si limita invece a prevedere una serie di strumenti (società, consorzi, fondi immobiliari, “programmi unitari di valorizzazione territoriale” promossi dalle Regioni per il riutilizzo funzionale e la rigenerazione degli immobili di proprietà delle Regioni stesse, delle Province e dei Comuni e di ogni soggetto pubblico, anche statale, proprietario, detentore o gestore di immobili pubblici), senza tuttavia elaborare un piano di dismissione e senza porre le basi concrete perché ciò possa avvenire in futuro in tempi certi e rapidi. È senza dubbio un’occasione persa.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.