BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VERTICE UE/ 1. Bertone: 4 mosse per non diventare "giardinieri" dei tedeschi

Pubblicazione:venerdì 9 dicembre 2011 - Ultimo aggiornamento:venerdì 9 dicembre 2011, 9.15

Angela Merkel e Nicolas Sarkozy (Foto Ansa) Angela Merkel e Nicolas Sarkozy (Foto Ansa)

Terzo, si ripropone a livello europeo un dibattito a noi ben noto: l’Europa deve essere diretta dai governi nazionali (dottrina De Gaulle) oppure c’è spazio per un’Europa più federale (dottrina tedesca)? La soluzione tedesca è l’inevitabile conseguenza di un’integrazione fiscale più stretta che toglierà spazio ai Parlamenti nazionali.

Il quarto quesito, connesso al terzo, riguarda la legittimità democratica delle strutture di controllo internazionali che detteranno la loro disciplina ai Parlamenti regolarmente eletti. Oggi, ma anche domani. Tra le garanzie chieste dalla Germania figura anche la possibilità di commissariare o, peggio, di espellere il Paese che un domani verrà meno ai principi stabiliti in questo weekend storico. È un grande sacrificio. O forse una grande conquista: l’Europa non ha ancora esaurito il suo compito di fronte all’assolutismo di stampo asiatico. È un bivio cruciale che ci riguarda tutti quanti: al di là della retorica, è il caso di stabilire se esiste un dna comune per l’Europa oppure se si preferisce giocare in ordine sparso, vendendo pezzo a pezzo parti della sovranità nazionale al comunismo di Stato cinese.

È importante smentire nei fatti le profezie di Niall Ferguson, lo storico inglese che ha così previsto gli assetti dell’Europa nel 2021: Regno Unito e Irlanda staccate dall’Ue, residenza a basso costo fiscale per ricchi cinesi; Scandinavia separata in un’area a sé; Est Europa, zona grigia di “manufacturing” a basso costo per la Germania; Use, ovvero United States of Europe federali, in cui saranno unificati mondo tedesco (base Vienna, non più Bruxelles) ed Europa del Sud. Una necessità storica per avere un peso sufficiente verso il sud del Mediterraneo, prima preoccupazione dei nuovi Crociati, chiamati a evitare l’ecatombe atomica tra Israele e mondo arabo.

L’assetto economico? Qualche trasferimento da Nord a Sud, indisciplina fiscale nel Mezzogiorno. L’Italia, assicura Ferguson, camperà abbastanza bene tra pensioni, trasferimenti fiscali, lavoro nero: il futuro dei nostri figli sarebbe fare i giardinieri per le seconde case dei tedeschi. Proviamo a immaginare un epilogo diverso. Danke.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.