BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GOVERNO – CONFINDUSTRIA/ Debiti Pmi: ok alla proroga della moratoria. Tremonti: "Ora sviluppo"

Pubblicazione:mercoledì 16 febbraio 2011

Emma Marcegaglia Emma Marcegaglia

GOVERNO-CONFINDUSTRIA – FIRMATO L’ACCORDO PER LE PMI - Oggi è stato firmato, tra Governo e Confindustria, l’accordo per la moratoria dei debiti per le piccole e medie imprese.

 

L’accordo per la moratoria dei debiti per le piccole e medie imprese è stato firmato da Governo e Confindustria oggi, a Palazzo Chigi. «L'accordo appena firmato è diviso in 4 punti ed è l'esito di una collaborazione con le banche e le imprese. Si tratta di una misura che aiuta tante, tante, piccole e medie imprese. Continua il lavoro del governo per tenere a posto i bilanci dello Stato», ha spiegato in conferenza stampa il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. «Adesso – ha aggiunto il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, che affiancava il premier - si apre una fase di diversa attività, dobbiamo continuare a tenere i conti pubblici ma adesso possiamo guardare al lato dello sviluppo economico».


Il numero uno degli industriali, Emma Marcegaglia, dal canto suo, nel dare l’annuncio dell’accordo, ne ha illustrato i punti fondamentali: «proroga della moratoria, in corso dal 3 agosto del 2009, di ulteriori 6 mesi, dilazionando il pagamento delle quote capitale dei mutui. Hanno aderito 190 mila imprese pari a 156 miliardi». Il documento sottoscritto prevede anche che le imprese sane godano di una proroga di 2-3 anni, la copertura del rischio di tasso semplice, con un tasso uguale con la copertura dei fondi di garanzia. Inoltre, se un’azienda aumenta il proprio capitale, le banche aumentano i finanziamenti.

 

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 

 


  PAG. SUCC. >