BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GOVERNO – CONFINDUSTRIA/ Debiti Pmi: ok alla proroga della moratoria. Tremonti: "Ora sviluppo"

Emma Marcegaglia Emma Marcegaglia

Per Tremonti, è stata anche l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte dell’economia italiana. «Quest'anno cresciamo all' 1,1% - ha detto - perfettamente in linea con le previsioni del governo. Meno di altri paesi? In parte è vero ma non dimenticatevi che in questi 10 anni alcuni paesi sono cresciuti molto drogati dalla finanza, e oggi stanno scendendo le valli baldanzosamente percorse grazie alle carte di credito, leve finanziarie, con tutta la finanza privata».

 


Il titolare dell’Economia ha ammesso che è necessario «crescere assolutamente di più dell'1,1%». Tuttavia, «al netto del debito molti paesi sono cresciuti meno di noi.

 

Se vogliamo crescere di più dobbiamo applicare i nostri talenti verso il sud, dovere di tutti è quello per il meridione». Parlando dell’origine della crisi, ha fatto presente che «in Europa c'è stato il grande problema dell'omessa vigilanza sulla finanza privata, a fronte di una giusta vigilanza sulla finanza pubblica. Vogliamo - ha concluso - che sia riconosciuta la verità, la crisi che viviamo è prodotta dalle banche e da chi non ha vigilato sulle banche, lo capiscono tutti».

 

© Riproduzione Riservata.