BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ 2. L’autogol che può costare una crisi all’Italia

Pubblicazione:

Foto Imagoeconomica  Foto Imagoeconomica

Abbiamo cominciato con il piede giusto? È difficile dare una risposta netta. Da un lato, il Consiglio dei Ministri ha approvato il 5 novembre scorso, sulla base del lavoro coordinato dall’allora Ministro per le Politiche Europee, un Pnr. Il documento, come peraltro quelli presentati da gran parte degli altri Stati dell’eurozona, non è stato accolto con soddisfazione dalla Commissione europea, il cui documento sulla crescita potenziale avrebbe dovuto precedere non seguire i Pnr dei singoli Stati.

 

Si è posto, quindi, il problema dell’aggiornamento del documento. La normativa italiana (legge 11/2005, conosciuta come Legge Buttiglione dal nome del titolare dell’incarico quando è stata varata) affida il compito al Ciace (Comitato Interministeriale per gli Affari Comunitari - un comitato di Ministri) e ai suoi supporti tecnici (il Dipartimento delle Politiche Europee presso la Presidenza del Consiglio e dirigenti nominati dagli altri Ministri che compongono l’organo).

 

In effetti, una delega (pare informale) sarebbe stata data dal Ministro ad interim da metà dicembre (Silvio Berlusconi) al Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef). Il Mef dispone di una strumentazione econometrica per simulare non solo andamenti macroeconomici, ma anche effetti di politiche di riforme: la documentazione è stata messa on line sul Social Science Research Network il 7 marzo; è riassunta nel paper “Macroeconomic Modelling and the Effects of Policy Reforms: An Assessment For Italy Using Item and Quest” Government of the Italian Republic (Italy), Ministry of Economy and Finance, Department of the Treasury Working Paper No. 1 di cui sono autori dirigenti del Mef e docenti all’Università di Roma La Sapienza. Dal prossimo anno, a ragione di una modifica alla legge 11/2005 in corso di discussione in Parlamento, tanto il Psf quanto il Pnr saranno probabilmente nelle mani di un unico conducente: il Mef.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >