BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ 2. Le “nuove” banche possono evitare un’altra crisi?

Foto FotoliaFoto Fotolia

Oggi che i parametri economici tornano ai livelli pre-Lehamn, l’aspetto su cui ragionare ha la forma di un bivio: per garantire stabilità (e su questo siamo tutti d’accordo) vengono prima le persone o le procedure? Lo ShaBa ha scelto senza dubbio le prime. In questo magma in continua evoluzione, è l’intraprendenza a fare la differenza. Ovviamente, il settore non è privo di contraddizioni: attività distanti anni luce dal mondo dell’impresa (come, ad esempio, il trading basato su sistemi matematici) convivono con soluzioni innovative per la finanza industriale. È il caso, per citarne uno, dei capitali di rischio, ossia fondi che investono in aziende appena avviate, con l’obiettivo di farle uscire dal garage in cui tipicamente muovono i primi passi.

 

Cosa abbia scelto la banca classica, invece, non è ancora chiaro. A trenta mesi dal crollo di Lehman Brothers, le banche e il comitato di Basilea sono determinati a non commettere gli errori del passato. Purtroppo per loro, però, fare come prima, ma un po’ meno, non è una soluzione possibile.

© Riproduzione Riservata.