BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ 2. I tre errori che bloccano l'Italia

Foto ImagoeconomicaFoto Imagoeconomica

Su questi elementi si innescano i freni di un debito pubblico che al 120% del Pil supera quel 90% oltre il quale, ci dicono analisi comparate, diventa un macigno sulla crescita potenziale ancora prima di quella effettiva.

 

La strada è stretta e lunga: le politiche per la famiglia richiedono due-tre decenni per incidere su tendenze demografiche; la strategie cooperative evolvono anche esse nel tempo medio e lungo; nella vasta gamma di proposte per abbattere nell’arco di pochi anni il fardello del debito nessuna appare particolarmente convincente.

 

C’è una misura che potrebbe dare un impulso: una forte liberalizzazione a livello locale, cominciando dal “capitalismo municipale”. Necessita, però, di modifiche alla Costituzione di senso inverso al federalismo.

© Riproduzione Riservata.