BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

QUALCOSA DI SINISTRA/ Caso Parmalat: le incognite di un decreto "bomba"

Foto AnsaFoto Ansa

Già, ma qui sorge un altro problema: e se invece, rincuorati dalla presenza coadiuvante della Cassa, i pretendenti a un’azienda strategica fossero due, rivali tra loro, come si regolerebbe la Cassa per scegliere quale dei due appoggiare? Con criteri meramente economici - bella sfida, come identificarli? - o per simpatie, amicizie, collateralismi politici?

Insomma, il rischio concreto è che il nuovo strumento di cui lo Stato si doterà - per armarsi, simmetricamente, di munizioni uguali e contrarie a quelle francesi - si riveli potente ma pericoloso per i suoi stessi progettisti. Da maneggiare con estrema cura. Soprattutto se a ispirarne l’uso saranno criteri troppo discrezionali e generici, e non filtrati da una griglia essenziale di priorità politiche e sociali nitide e vincolanti.

© Riproduzione Riservata.